Sei in Home / Notizie /  John Guida figurinista di moda tra le due guerre

John Guida figurinista di moda tra le due guerre

12.04.2012 - 28.06.2012

Como, dal 12 Aprile al 28 Giugno 2012 - Mostra dedicata a John Guida, famoso autore di figurini di moda nel periodo tra le due guerre

La mostra di primavera del Museo Studio del Tessuto è dedicata quest'anno a John Guida (1888-1951), figurinista di moda.
Il museo, grazie alla donazione di Alberto Tagliabue, possiede 34 schizzi a matita e acquarello di modelli datati tra il 1930 e il 1938 che ben rappresentano le tendenze della moda del periodo: linee sottili e affusolate, tagli in sbieco che valorizzano la figura e largo impiego di tessuti stampati.
La storia di John Guida si intreccia strettamente con quella dei Magazzini Coen di Roma, per cui lavorò quasi in esclusiva; a lui spettava la realizzazione dei figurini che accompagnavano i tessuti in vendita. Il negozio oltre alle stoffe offriva anche cartamodelli, abbigliamento sportivo, corredi per bambini, biancheria intima e per la casa.
La collaborazione con la Fondazione Musei Civici di Venezia-Palazzo Mocenigo Centro Studi di Storia del Tessuto e del Costume, custode di una donazione degli eredi Coen, ha consentito di ottenere il prestito di numerosi documenti quali figurini, cartamodelli, fotografie e la rivista omonima che i Magazzini distribuivano alla loro clientela.
Come di consueto, in mostra accanto ai figurini vi saranno tessuti  italiani e francesi provenienti dalle collezioni del MuST, del Museo didattico della Seta e da archivi storici lariani, quali Braghenti presso Ratti, Mantero e Taroni.
L'esposizione è arricchita inoltre da abiti dell'epoca provenienti da collezioni private, in alcuni casi molto simili ai figurini esposti e dalla proiezione di filmati d'epoca provenienti dall'Archivio Luce di Roma, girati in occasione di sfilate di moda svoltesi nella splendida cornice di Villa d'Este a Cernobbio.
La ricerca su John Guida è stata affidata a Enrica Morini, storica della moda, mentre quella sui tessuti degli anni Trenta è stata svolta dallo staff del Museo Studio del Tessuto.

La  Verranno esposti suoi disegni, abiti e tessuti coevi, insieme a materiale fotografico che testimonia la lunga collaborazione esclusiva di Guida con i magazzini Cohen di Roma. Il materiale proviene dagli archivi del Museo Studio del Tessuto della Fondazione Antonio Ratti, cui è giunto grazie a una donazione e da collezioni pubbliche e private.

Prenotazione obbligatoria per visite guidate.

Promosso da Fondazione Antonio Ratti, Museo Studio del Tessuto (MuST)

 

Informazioni utili

www.fondazioneratti.org
must@fondazioneratti.org
Telefono: 031 3384976

Biglietteria
Orario apertura: 10.00-17.00 lun-ven, 11.00-19.00 sab-dom

Come arrivare

Dove: Fondazione Antonio Ratti, Villa Sucota
Città: Como
Indirizzo: Via per Cernobbio 19
Regione: Lombardia