Sei in Home / Notizie /  Libri a Corte. Le biblioteche dei Duchi di Parma da raccolte private a patrimonio della Nazione unita.

Libri a Corte. Le biblioteche dei Duchi di Parma da raccolte private a patrimonio della Nazione unita.

16.04.2011 - 15.07.2011

Parma, dal 16 Aprile al 15 Luglio 2011 - Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha dato inizio alle celebrazioni del 150° anniversario...

Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha dato inizio alle celebrazioni del 150° anniversario dell’Unità d’Italia citando, fra le componenti principali della fondazione dello Stato nazionale, anche la “confluenza di diverse visioni”. È a questo senso di convergenza di visioni e culture diverse che fecero il nuovo Stato italiano e all’apporto che i singoli Stati preunitari diedero all’impresa che si riferisce l’evento della Biblioteca Palatina pensato per la Settimana della Cultura 2011 promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali: una importante mostra bibliografica che intende rappresentare il grande valore culturale del Ducato di Parma e Piacenza confluito nello Stato nazionale sotto forma di manoscritti, incunaboli e libri a stampa posseduti dalle dinastie regnanti. Nel 1865 con l’acquisizione del fondo Palatino dei Borbone la Biblioteca completa la raccolta delle biblioteche private dei suoi Duchi, dopo che Paolo Maria Paciaudi aveva acquisito le biblioteche di don Filippo e Luisa Elisabetta, e che Angelo Pezzana aveva ottenuto un primo deposito di alcuni volumi della libreria di don Ferdinando e il dono, da parte dell’Arciduca Leopoldo d’Asburgo-Lorena, dell’Archivio di musica di Maria Luigia d’Austria. Esporre i pezzi più importanti di queste raccolte significa testimoniare la sensibilità culturale dei Duchi e, contemporaneamente, offrire uno spaccato altamente significativo della cultura europea che si respirava nel Ducato di Parma. A riprova di quanto affermato sono a ricordarcelo gli interessi che i Borbone coltivano all’interno delle loro corti, accrescendo le raccolte di volumi a stampa e manoscritti concernenti argomenti vari come l’astronomia, la storia naturale, la letteratura latina e italiana, da Virgilio e Terenzio a Dante, Petrarca, Tasso e Boccaccio. Ad essi si aggiungono i magnifici codici liturgici e devozionali spesso riccamente miniati, rari incunaboli, e manoscritti e edizioni in caratteri orientali.

Filo conduttore di una cultura “internazionale” che unisce le diverse casate e che crea un appassionato interesse “parmigiano” è l’amore per la musica presente a Corte, nelle celebrazioni liturgiche e nel teatro, da don Filippo di Borbone a Giuseppe Verdi passando per Maria Luigia d’Austria. Con un così importante vissuto culturale espresso dalle maggiori dinastie europee e assorbito dal contesto locale, il Ducato di Parma e Piacenza col plebiscito del 1860 viene annesso al Regno di Sardegna ed entra di fatto nella storia dell’Italia unita. Il percorso espositivo si articola in due sezioni: la prima, in Galleria Petitot, illustra gli interessi bibliografici dei Duchi che, dall’alto dell’immobilità delle loro iconografie, continuano a sorvegliare i loro preziosi esemplari, la seconda, allestita in Sala Dante, intende rappresentare con documenti e oggetti, uno spaccato della vita di corte, e, con l'esposizione delle preziose legature sette-ottocentesche, l'evoluzione delle tecniche artigianali e del gusto estetico del tempo. La mostra, che si inaugura il 16 aprile p.v. alle ore 11 alla presenza di S.A.R. il Principe Carlo Saverio di Borbone Parma e dedicata alla memoria del padre, S.A.R. il Principe Carlo Ugo, è curata da Andrea De Pasquale, Direttore della Biblioteca Palatina, in collaborazione con l’Ordine Costantiniano di San Giorgio di Parma e l'Associazione Cavalieri Ordini Dinastici, sotto l'alto patrocinio della Reale e Ducale Casa Borbone Parma.

Informazioni utili

Sito Web: www.bibliotecapalatina.beniculturali.it
Email: b-pala@beniculturali.it
Telefono: 0521220411
Fax: 0521235662

Biglietteria
Costo: GRATUITO
Orario apertura: LUN-GIOV: 10.00-13.00/15.00-18.00 VEN e SAB: 10.00-13.00

Prenotazioni
Sito web: www.bibliotecapalatina.beniculturali.it

Come arrivare

Città: Parma
Indirizzo: STRADA ALLA PILOTTA, 3 43123 PARMA
Provincia: Parma (PR)
Regione: Emilia-Romagna
Email: b-pala@beniculturali.it
Sito Web: www.bibliotecapalatina.beniculturali.it