Sei in Home / Notizie /  La fiera del sapore

La fiera del sapore

29.01.2010 - 31.01.2010

Forlì, 29, 30, 31 gennaio- Nuovo appuntamento con “Sapeur”, fiera dell’enogastronomia tipica e delle produzioni artigianali di qualità.

La locandina de La fiera del sapore

La locandina de La fiera del sapore

Torna la fiera dell’enogastronomia “Sapeur”, giunta alla sua 7° edizione, che ogni anno richiama un numero sempre maggiore di visitatori curiosi di conoscere le nuove tendenze nei settori dell’enologia, della gastronomia e dei prodotti dell’artigianato italiano.

La manifestazione rappresenta un importante palcoscenico dove poter far conoscere la qualità delle produzioni artigianali, diffondere una cultura dell’alimentazione che metta al centro dell’attenzione la genuinità, la bontà e la tradizione, e consolidare i principi di preziosità dei sapori e di preservazione delle tradizioni locali del Belpaese. Tra i prodotti tipici di qualità da cui “farsi tentare”, l’aceto balsamico, i caffè,  cereali, farine, salami e formaggi, funghi, tartufi, ortaggi, vini e liquori.

Informazioni utili: 
Fiera di Forlì Via Punta di Ferro- Forlì Telefono +39 0543 777420/ 798466 www.sapeur.it  
Orario Dalle 10.00 alle 21.00  
Biglietti Intero: venerdì euro 2,00, sabato euro 3,00, domenica euro 5,00 Ridotto euro 3,00. Ragazzi fino a 14 anni gratis  

Autostrada A14, uscita di Forlì. Imboccare via Ravegnana, dopo circa 500 m girare a sinistra in via Punta di Ferro.
Aeroporto di Forlì Luigi Ridolfi
Treni: linea  Milano- Ancona- Bari www.trenitalia.it  

Informazioni luog:  
Forlì, fondata dai Romani nel II secolo a.C.,è oggi città d’arte e cultura,ricca di testimonianze del passato, che offre molte attrattive dal punto di vista storico e artistica.Nella splendida Piazza Ordelaffi si erge il Duomo dedicato a San Mercuriale, in sostituzione della vecchia chiesa della SS. Trinità.Sempre sulla piazza si affaccia il Palazzo Paolucci-Piazza, oggi sede della Prefettura, eretto nel XVII secolo su modello del Palazzo Farnese a Roma.Da non perdere il complesso Museale di San Domenico, nel quale si possono la Chiesa di San Giacomo apostolo e il Convento annesso.