Sei in Home / Info / Visti, permessi e autorizzazioni

Visti, permessi e autorizzazioni

Devo venire in visita in Italia e vorrei portare con me il mio cane. Quali documenti sono necessari?

I cani introdotti da Paesi UE devono essere muniti del passaporto comunitario che attesti l'esecuzione della vaccinazione antirabbica (e, se del caso, di una nuova vaccinazione in corso di validità) e identificati tramite un microchip o tatuaggio leggibile. Non è richiesto il trattamento preventivo nei confronti delle zecche e dell'echinococco.

Le norme per l'introduzione di animali provenienti da Paesi extracomunitari variano a seconda che il Paese sia inserito o meno nell'elenco redatto dalla Commissione Europea e consultabile sul sito dell'UE al link . 

Se il Paese di provenienza rientra in tale elenco, per introdurlo in Italia occorre un certificato sanitario - rilasciato da un veterinario ufficiale o autorizzato dall'Autorità competente del Paese - che attesti l'esecuzione della vaccinazione antirabbica (e, se del caso, di una nuova vaccinazione in corso di validità) e che l'animale sia identificabile tramite un tatuaggio leggibile o un microchip. Se il Paese di provenienza non rientra nell'elenco, occorre un certificato sanitario che, oltre all'esecuzione del vaccino anti rabbia, attesti anche l'avvenuta esecuzione, con esiti favorevoli, presso un laboratorio riconosciuto dalla Commissione Europea, della prova di titolazione degli anticorpi neutralizzanti nei confronti della rabbia. Non è richiesto il trattamento preventivo nei confronti delle zecche e dell'echinococco. E' vietato introdurre in Italia, sia da Paesi UE che da Paesi Terzi, cani di età inferiore ai tre mesi e non vaccinati nei confronti del virus della rabbia.

Ministero della Salute


Quanto denaro contante posso portare in caso di viaggio da e per l'Italia?

Il trasporto di denaro contante, sia in ingresso che in uscita dall'Italia, è consentito senza bisogno di dichiararlo per importi inferiori a 10.000 Euro. Per importi pari o superiori a 10.000 Euro bisogna redigere, invece, un'apposita dichiarazione il modulo, in italiano e in inglese, è disponibile sul sito dell'Agenzia delle Dogane al link www.agenziadogane.gov.it/wps/wcm/connect/Internet/ed/Operatore/Modulistica/Trasferimento+di+denaro+contante/ , presentarla agli Uffici delle Dogane debitamente compilata e sottoscritta.

Agenzia delle Dogane


Qual è il limite massimo di stecche di sigarette che si può importare in Italia dall'estero per uso personale?

Il limite cambia a seconda che il viaggiatore provenga da un Paese extracomunitarioo da un Paese che fa parte dell'Unione Europea. Nel primo caso può portare con sè, in esenzione dei diritti doganali, sigarette per un quantitativo massimodi 200 pezzi( ); mentre nel secondo caso il quantitativo massimo consentito sale ad 800 pezzi( ).



Sono un cittadino extracomunitario in soggiorno in Italia. Posso guidare in Italia con la mia patente?

Se si possiede una patente rilasciata da uno Stato estero non comunitario è necessario, per circolare in Italia, un Permesso internazionale di guida. Se il permesso internazionale rilasciato dallo Stato estero non è conforme ai modelli stabiliti in convenzioni internazionali cui l'Italia abbia aderito, esso deve essere accompagnato da una traduzione ufficiale in lingua italiana o da un documento equipollente. Resta salvo quanto stabilito in particolari convenzioni internazionali.

Nuovo Codice della Strada