Sei in Home / Info / Diritti del Turista / Strutture Ricettive e Diritto all'Ospitalità

Strutture Ricettive e Diritto all'Ospitalità

Diritto all'ospitalità 

L'esercente di una struttura ricettiva può rifiutare di ospitare il cliente solo nel caso in cui non abbia disponibilità di posti o se il cliente si rifiuti di mostrare i propri documenti o di corrispondere il prezzo pattuito.

Disabili

Le persone con disabilità hanno diritto a fruire di servizi turistici nel rispetto dei principi di non discriminazione, pari opportunità e partecipazione alla vita collettiva. È comunque opportuno informarsi preventivamente circa eventuali limiti di natura strutturale ed architettonica degli esercizi ricettivi ai fini di una corretta fruizione dei servizi offerti.

Prezzi

Il cliente ha diritto a veder esposti in modo visibile nell’atrio dell’albergo i prezzi dei servizi offerti

Classificazione

Le strutture ricettive sono classificate mediante il sistema a stelle con attribuzione proporzionale al possesso di determinati requisiti strutturali, di servizio e di funzionamento dell’impianto ricettivo. Considerato che la competenza in materia è attribuita alle Regioni, sul territorio nazionale possono riscontrarsi alcune disomogeneità in relazione agli standard qualitativi.

Caparra

Qualora sia previsto il versamento di una somma a titolo di caparra confirmatoria, in caso di adempimento, essa deve essere restituita o imputata alla prestazione dovuta.In caso di inadempienza di chi versa la caparra, l'albergatore può recedere dal contratto e trattenerla a titolo di risarcimento del danno, mentre se è l'albergatore ad essere inadempiente il consumatore ha diritto a recedere dal contratto ed esigere il doppio della somma versata.

Deposito Alberghiero e Responsabilità dell'albergatore

Il cliente ha diritto a chiedere la custodia di carte valori, denaro contante ed oggetti di valore.
L'albergatore è responsabile di ogni deterioramento, distruzione o sottrazione delle cose portate dal cliente in albergo: tale responsabilità è limitata al valore di quanto sia deteriorato, distrutto o sottratto, sino all'equivalente di cento volte il prezzo di locazione dell'alloggio per giornata.
L'albergatore è inoltre responsabile senza limiti quando le cose gli sono state consegnate in custodia o quando ha rifiutato di ricevere in custodia cose che aveva l'obbligo di accettare. Egli non è responsabile quando il deterioramento, la distruzione o la sottrazione sono dovuti al cliente o alle persone che l'accompagnano, a forza maggiore o alla natura della cosa. 

- Eccezioni

Secondo quanto previsto dal codice civile, il cliente non potrà valersi delle precedenti disposizioni, se, dopo aver constatato il deterioramento, la distruzione o la sottrazione, denunci il fatto all’albergatore con ritardo ingiustificato.