Sei in Home / Idee di viaggio / Siti UNESCO / San Gimignano

San Gimignano

Tra gli assolati colli della val d’Elsa, immerso nelle magnifiche colline senesi, sorge lo splendido paese di San Gimignano, cinto da mura duecentesche che abbracciano un ambiente medievale di intatto splendore.
È la Toscana che i turisti amano di più, quella dei campi di grano, dei vitigni e degli antichi borghi, è la Toscana del Chianti e della Val D'Orcia, della buona cucina e dei sapori inconfondibili.
Capolavoro del genio creativo umano, porta la testimonianza unica di una civiltà del passato e l'eccezionale esempio di un complesso architettonico e paesaggistico, testimonianza di importanti tappe della storia umana.” Con queste motivazione l'Unesco nel 1990 ha iscritto San Gimignano nella Word Heritage list.San GimignanoVisitare San Gimignano significa immergersi completamente nell'atmosfera di un borgo trecentesco; il suo aspetto infatti è rimasto per lo più intatto e la città rappresenta ancor oggi uno dei migliori esempi europei di organizzazione urbana dell'età comunale.
Il tratto caratteristico di questo paese - che qualsiasi turista coglie anche in lontananza - sono le  spettacolari e inconfondibili torri che dominano il paesaggio, ognuna delle quali ha una propria storia da raccontare. 

Il paese visse fino alla metà del Trecento una stagione di ricchezza economica e artistica, grazie anche ai mercanti e ai pellegrini che percorrevano la via Francigena. La via attraversava questo splendido borgo e ancora oggi lo divide in due parti. 
È questo il periodo durante il quale le maggiori famiglie cittadine si sfidano costruendo la torre più alta per dimostrare chi ha più potere. 
Esclusa da questa gara la Torre comunale, detta la Rognosa, che per decreto municipale doveva rimanere la più elevata. Intorno al 1300 le torri che svettavano erano più di 70, pari al numero delle famiglie benestanti del suo territorio, mentre oggi se ne contano soltanto tredici.

Sempre in questo stesso periodo si avviò un processo di rinnovamento architettonico che vide oltre all'ampliamento delle mura, la nascita di numerosi palazzi, chiese e conventi, arricchiti da illustri opere d'arte, attorno a Piazza della Cisterna e a piazza del Duomo
A San Gimignano, arrivano a lavorare grandi artisti, come i protagonisti della scuola senese, tra questi Simone Martini, Lippo Memmi e Puccio Taddeo di Bartolo che resero la città quello scrigno d'arte che ancora oggi appare a chi la visita.
Spettacolari architetture religiose, civili e militari all'interno di un paesaggio magnifico e di una terra che offre prodotti pregiati come lo zafferano e la Vernaccia, questa è San Gimignano oggi, testimonianza di una delle fasi più importanti della storia umana e luogo in cui assaporare i piaceri della vita.

San Gimignano e la vernaccia
San Gimignano è famosa per la produzione della Vernaccia, uno dei migliori vini bianchi italiani, conosciuto in tutto il mondo. La vernaccia è stato il primo vino italiano a fregiarsi del titolo di prodotto a Denominazione d’Origine Controllata (D.O.C.) nel 1966 e nel 1993 ha ottenuto il marchio D.O.C.G che ne garantisce ulteriormente la provenienza. 
Prodotto esclusivamente all’interno del Comune di San Gimignano, i suoi vigneti si trovano sulla strada che da Poggibonsi sale verso San Gimignano.
La vendemmia avviene tra fine settembre e inizio ottobre. 
La Vernaccia Normale può essere imbottigliata a marzo, mentre la Riserva ha un tempo legale di invecchiamento di 1 anno in cantina.
A Tavola la Vernaccia si serve fresca (10° C) con antipasti, piatti di pesce e carni bianche. La Riserva invece deve essere servita tra i 14°C e i 16°C e si accompagna a tutta la cucina marinara.
Per rendere omaggio alla qualità e al prestigio di questo vino a San Gimignano, nella Villa della Rocca di Montestaffoli è stato realizzato il Museo del Vino della Vernaccia.

Informazioni utili

Link utili


Come arrivare

In aereo
Aeroporto di Pisa (Galielo Galilei) 
Aeroporto di Firenze (Amerigo Vespucci)


In treno 
Stazione Poggibonsi/San Gimignano


In autobus
Collegamenti da Firenze e da Siena Tiemme S.p.a