Sei in Home / Idee di viaggio / Mangiare e bere / La Valtellina e i suoi prodotti

La Valtellina e i suoi prodotti

La Valtellina è una grande e bellissima vallata attraversata dal fiume Adda e racchiusa tra le Alpi.Il suo paesaggio muta al variare delle stagioni e presenta colori di grande suggestione che conferiscono alla valle un'atmosfera fiabesca.
Splendido paesaggio in alta quota, con pascoli, laghetti alpini, imponenti cime, la Valle ha una naturale vocazione turistica, legata alla pratica degli sport invernali e ad escursionismo, alpinismo e cicloturismo; affascinante, e un po’ misterioso, l’ambiente delle Orobie, con una vegetazione rigogliosa: tra i castagneti si nascondono incantevoli nuclei rurali, angoli in cui il tempo sembra essersi fermato.



La tipicità del territorio, prevalentemente montuoso, si riflette nelle sue produzioni agro-alimentari, molto apprezzate dal turismo enogastronomico: prodotti a base di grano saraceno, segale, formaggi, salumi, piccoli frutti, mele, funghi, castagne; prodotto principe il grande vino valtellinese. Immagine simbolo del territorio è il versante retico, un grande arazzo in cui la natura è tessuta dalla mano dell’uomo.

La viticoltura
Mosso da terrazzamenti, il versante retico è esposto a Sud e gode di un irraggiamento particolare che lo rende adatto alla coltivazione della vite, introdotta già in epoche remote. Tra i vitigni domina il Nebbiolo, la cosiddetta “Chiavennasca”; le caratteristiche organolettiche dei rossi valtellinesi, dovute anche al suolo acido e povero di argilla, si esaltano con l’invecchiamento, che rende i vini sapidi e vellutati.
Oltre ai grandi nomi della tradizione, che ricordano le diverse zone (Inferno, Sassella, Grumello, Valgella), molto ricercato è lo Sforzato, un rosso DOCG di gran pregio, prodotto da uve passite.
I vini si abbinano bene a piatti a base di carni rosse, selvaggina, formaggi e salumi di Valtellina.
La viticoltura ha favorito anche la produzione di grappe e liquori, ottenuti sia dalla distillazione delle vinacce fresche, sia dalle vinacce del vino sforzato. Si ottengono grappe monovitigno e grappe “riserva” dai particolari tratti aromatici; con l’aggiunta di frutti o erbe alpine, grappe alla frutta e liquori digestivi dal gusto particolarmente gradevole.

Altri prodotti
Il Pizzocchero di Teglio, onore e vanto della cucina valtellinese. Sono tipiche tagliatelle di grano saraceno, impastate, tirate e tagliate a mano, condite con burro fuso, formaggio caséra e verdure di stagione.
C'è poi il Bitto, uno speciale formaggio d’alpeggio, nato in Valgerola e nella Valle di Albaredo, dove viene prodotto in estate. Lavorato con latte vaccino e una piccola aggiunta di latte di capra, si conserva oltre i 10 anni.
Altri formaggi valtellinesi, freschi e stagionati, sono lo Scimudin, il Latteria, il Valtellina Casera.
La Bresaola della Valtellina, è un notissimo salume, nutriente e privo di grassi, dalle eccellenti proprietà dietetiche.
Famose anche le mele, le cui coltivazioni, insieme ai vigneti, caratterizzano il paesaggio agreste della valle. Ottime le varietà di più recente introduzione (Fuji, Gala), accanto alle tradizionali (Golden Delicious, Stark Delicious).

Informazioni utili

Consorzi e Associazioni