Sei in Home / Idee di viaggio / Mangiare e bere / Emilia Romagna

Emilia Romagna


Cappello del PreteIl viaggio in Emilia Romagna non può prescindere dalla scoperta dell’arte del gusto, di una cucina fatta di sapori forti e raffinati: da quelli contadini dell’Emilia a quelli marinari della Romagna passando attraverso la laguna delle Valli di Comacchio con le sue conosciute anguille

Tra i piatti tradizionali ricordiamo: il tipico Erbazzone, una torta salata con spinaci, i pisarei e faso, piccoli gnocchi con fagioli del piacentino, per non parlare dei tortelloniagnolotti e ogni tipo di pasta arricchita da ripieni, aromi e sapori.

Bologna facciamo tappa per gustare la mortadella, da gradire, perché no, con la famosa piadina.
Sovrano indiscusso della tavola di Parma, ma noto e gustato in tutto il mondo, è il prosciutto di Parma, colonna portante del tempio dell’enogastronomia italiana che insieme al meraviglioso formaggio Grana e all’ormai leggendario Parmigiano Reggiano rappresentano un vanto a livello mondiale.

 

Altro fiore all’occhiello dellEmilia Romagna è il vino.
Dal Gutturnio, frutto dei Colli Piacentini al Trebbiano passando per il Lambrusco, il Barbera, il Sauvignon e il Sangiovese.

Dunque, semplicità e gusto, un binomio vincente, che fa della cucina dell'Emilia Romagna, una cucina da buongustai, apprezzata in tutto il mondo.