Sei in Home / Idee di viaggio / Made in Italy / Valenza e l'arte orafa

Valenza e l'arte orafa

L'arte orafa italiana rappresenta una delle eccellenze del Made in Italy. Perfetta fusione tra passato e modernità, sintetizza l'amore del bello con il sapere artigiano che hanno dato all'Italia la leadership mondiale della produzione di gioielleria e oreficeria.Vetrina di una gioielleriaIn Italia esiste una fiorente industria del lusso, di fama internazionale, rappresentata dai distretti dell’oro e in particolare da quello di Valenza che è uno più noti e importanti nel settore della gioielleria a livello internazionale. A poca distanza dalle grandi città del Nord Italia come Genova, Milano e Torino, il distretto valenzano comprende otto comuni contigui dove si producono e si vendono gioielli e articoli di oreficeria di alta gamma. La città, che sarà inclusa tra i siti di particolare interesse dell'Expo di Milano, aprirà il suo Museo del Gioiello proprio nel 2015.

La piccola cittadina piemontese ha infatti la massima densità orafa d'Italia, il più grande numero di imprese artigiane orafe e gioielliere e unisce la solida tradizione dell'alto artigianato a una grande capacità di innovazione tecnica, stilistica e di materiali. L'elevato livello del design, un vivace tessuto produttivo e una fiera di fama internazionale, centri di formazione e una tradizione di produzione orafa radicata nel territorio, fanno di Valenza una meta privilegiata dai turisti del lusso e da curiosi e appassionati.

Ma l'artigianato orafo è una professione molto diffusa in Italia con profonde radici locali e specializzazioni regionali, dove le aziende sono spesso familiari e realizzano gioie su misura per i propri clienti. Ad illustrare questa vocazione artistica tipicamente italiana ci sono anche altre località e distretti orafi. 

Uno è quello orafo-argentiero di Vicenza che è specializzato nei monili di alta gioielleria, produce vasellame d’argento, servizi da tavola, complementi d’arredo, incisioni, sculture e quadri. Questo distretto conta per il 30% delle esportazioni italiane che oggi si dirigono sovente verso Russia, Turchia ed Emirati Arabi.

Poi c'è Arezzo, città nota sia per la produzione orafa di qualità che per i suoi centri di formazione e di ricerca, ma anche per aver storicamente fornito i suoi prodotti alle più grandi gioiellerie di Firenze. La città toscana ospita annualmente "Oro Arezzo”, una fiera che raccoglie migliaia di operatori provenienti dall'Italia e da decine di paesi esteri.

Infine da citare è il distretto orafo napoletano, antico di 2000 anni, che si snoda su una filiera che va da Napoli a Torre del Greco.

Diverse sono le manifestazioni fieristiche di settore, Vicenza Oro e Orogemma, sempre nel provincia veneta, sono tra le più importanti, mentre in tutto il territorio italiano è possibile ammirare collezioni orafe e di alta gioielleria.
Tra i marchi italiani di gioielleria presenti nei centri storici di tutte le città turistiche ci sono: Damiani, Roberto Coin e Miluna, sponsor di Miss Italia dal 1997.