Sei in Home / Idee di viaggio / Fede e spiritualità / La Via Francigena / La Via Francigena nel Lazio

La Via Francigena nel Lazio

Tappa n.1  - Radicofani (Toscana) - Acquapendente  [lunghezza in Km: 32]
La discesa da Radicofani lungo la vecchia Cassia è uno dei tratti più belli ed emozionanti dell'intera Via Francigena: attorno i colline a perdita d'occhio e il Monte Amiata, e dietro la Rocca.
Giunti a Ponte a Rigo si percorre il fondovalle della val di Paglia, seguendo il percorso della via Cassia fino a Ponte Gregoriano, prima di affrontare l'ultima breve salita verso Acquapendente.
Da non perdere: Museo della Ceramica di Acquapendente

Tappa n.2 - Acquapendente - Bolsena [lunghezza in Km: 22]
Lasciata Acquapendente, dopo la visita alla Chiesa del Santo Sepolcro, la cui splendida cripta ricostruisce l'omonima chiesa in Terra Santa, la tappa prosegue  fino a San Lorenzo Nuovo, da dove si può ammirare il suggestivo panorama del lago di Bolsena. Scesi nel cratere vulcanico, si imboccha un piacevole percorso su strade sterrate che conduce a Bolsena, in un continuo saliscendi tra uliveti, prati e boschi, con i bei panorami del lago sullo sfondo.
Da non perdere: Chiesetta Ottagonale di San Giovanni a San Lorenzo Nuovo

Tappa n.3 - Bolsena - Montefiascone [lunghezza in Km: 17,8]
La  tappa si snoda tra uliveti e macchie di boscaglia con continui saliscendi e splendide viste sul lago.Emozionante la vista a 360° che si gode all'arrivo a Montefiascone dalla Torre del Pellegrini.
Da non perdere: Catacombe e Museo Archeologico del Lago di Bolsena

Tappa n.4 - Montefiascone - Viterbo [lunghezza in Km: 18,4]
Il primo tratto della tappa si percorre sull'antico basolato della via Cassia, ancora in ottime condizioni. Si attraversa quindi un tratto collinare, con bei panorami su Montefiascone e Viterbo.
Scesi nella piana ci si può  rilassare alle terme del Bagnaccio, una serie di pozze di acqua calda, da sempre frequentate dai pellegrini che transitavano lungo la Via Francigena. Arrivati a Viterbo, da non perdere la visita del centro storico e del quartiere di San Pellegrino.
Da non perdere: Museo del Sodalizio dei Facchini di Santa Rosa e Orto Botanico della Tuscia a Viterbo

Tappa n.5 - Viterbo – Vetralla [lunghezza in Km: 18,3]
Alle porte di Viterbo, effettuando una piccola deviazione é possibile  visitare i ruderi di Ponte Camillario, antico manufatto romano, e a poca distanza,  una tomba etrusca sotterranea.Il resto del percorso è un saliscendi tra campi e boschi, reso impegnativo solo dalla totale mancanza di acqua e punti di ristoro lungo il percorso. Alle porte di Vetralla, con una piccola deviazione si possono visitare i ruderi della Pieve di S. Maria di Forcassi.

Tappa n.6 - Vetralla - Sutri [lunghezza in Km: 23.9]
Usciti da Vetralla, percorrendo un suggestivo tratto in una fitta foresta, si arriva alla chiesetta della Madonna di Loreto. Proseguendo all'interno  di un immenso noccioleto e costeggiando alcune quercie monumentali, si attraversano le "Torri d'Orlando", ruderi di un antico monastero, prima di giungere nel delizioso borgo di Capranica, e poi verso Sutri, perla semisconosciuta lungo la Francigena, con il suo Anfiteatro scavato nel tufo, il Mitreo e il caratteristico centro storico.

Tappa n.7 - Sutri - Campagnano di Roma [lunghezza in Km: 23.4]
La prima parte della tappa attraversa le campagne fino ad arrivare in prossimità di Monterosi.Si prosegue tra i campi, fino alle cascate di Monte Gelato. Si entra nel Parco di Veio, e si percorre una strada sterrata panoramica, che conduce fino alle porte di Campagnano di Roma.

Tappa n.8 - Campagnano di Roma - La Storta (Roma) [lunghezza in Km: 23,4]
Da Campagnano di Roma, si prosegue verso la chiesa  della Madonna del Sorbo, a ridosso del Parco di Veio. Si attraversa la Valle del Sorbo prima di salire verso il borgo di Formello. Si prosegue  per un lungo tratto panoramico fino al guado del torrente Valchetta (da affrontare con prudenza: nelle stagioni di magra si passa sulle pietre collocate nel letto del torrente, ma va assolutamente evitato in caso di piena e di forti piogge). Superato il torrente si giunge al  borgho di Isola Farnese. Proseguendo sulla statale si arriva a La Storta.

Tappa n.9 - La Storta - Roma [lunghezza in Km: 17,2]
L'ultima tappa purtroppo comporta l'attraversamento della periferia di una metropoli, e si é costretti a camminare a lungo su strade molto trafficate come la via Cassia e la Via Trionfale per le quali è' consigliata la massima prudenza.
Percorso: Parco di Veio – Via Riserva Campetti – Via dell’Isola Farnese – Via Cassia – Via Trionfale – Largo Trionfale – Via Leone IV - Via dei Bastioni di Michelangelo – Piazza Risorgimento – Via di Porta Angelica – Piazza S. Pietro

Informazioni utili

Sito Ufficiale dell'Associazione Europea delle Vie Francigene

Come arrivare


Acquapendente:
Stazione FS Buonconvento e linea SR19 per Acquapendente, oppure Autolinee Cotral
Bolsena:
Linee FS fino a Orvieto o Viterbo, poi autolinee Co.Tral e Sira per Bolsena
Montefiascone:
Stazione FS Zepponami; Autolinee Cotral (tel.0672051) da Viterbo e Bolsena
Viterbo:
Linee FS Roma-Viterbo e Orte-Viterbo, stazione Viterbo
Vetralla:
Linee FS Roma-Viterbo, stazione Cura di Vetralla e bus, Autolinee Cotral (tel.0672051)
Campagnano di Roma:
Linea Fs Roma-Viterbo FR3 stazione di Cesano e bus navetta per Campagnano di Roma
La Storta:

Linea Fs Roma-Viterbo FR3 stazione di La Storta-Formello

Per informazioni sui collegamenti:

- www.trenitalia.it

- Autolinee Cotral