Sei in Home / Idee di viaggio / Fede e spiritualità / La Via Francigena / La Via Francigena in Toscana

La Via Francigena in Toscana

Tappa n. 1 - Dal Passo della Cisa a Pontremoli (lunghezza in km. 19.3)
"Dal Passo della Cisa si arriva su sentieri al Passo del Righetto dove, incrociata la statale, inizia una ripida e impegnativa discesa fino a Groppoli. Una lunga salita, dopo aver attraversato i borghi di Groppodalosio, Casalina e Topelecca, porta al Passo della Crocetta. Da qui una mulattiera scende fino ad Arzengio ed in breve si raggiunge l'affascinante Pontremoli, sorta tra due corsi d'acqua e caratterizzata dal gran numero di ponti.
 In questa tappa non sono presenti tratti pericolosi in promiscuità con il traffico."

Tappa n. 2 - Da Pontremoli ad Aulla (lunghezza in km. 33.3)
Una tappa impegnativa e molto interessante: gradevolissimi gli antichi borghi attraversati durante il cammino: Ponticello, Filattiera, Filetto, Villafranca e Virgoletta. Da non perdere la visita alla Pieve di Sorano.

Tappa n. 3 - Da Aulla ad Avenza (lunghezza in km. 32.4)
"La prima parte della tappa si svolge in gran parte su sentiero, è impegnativa e molto bella, e ci regala il primo panorama sul mare.
Interessanti le atmosfere degli antichi villaggi lungo il cammino, la visita dei ruderi del Castello della Brina e della bella cittadina di Sarzana.
 La seconda parte è pianeggiante; la principale attrattiva è l'area archeologica di Luni, antico porto romano dove i pellegrini francigeni s'imbarcavano verso Santiago.
 Discreta la disponibilità di acqua, punti di ristoro a Sarzana, Caniparola, Mani di Ferro."

Tappa n. 4 - Da Avenza a Pietrasanta (lunghezza in km. 28.8)
"Percorriamo una bella strada tra i vigneti che ricoprono le colline sovrastanti Avenza e Massa, in un susseguirsi di bei panorami sulle Apuane e sul mare.
Attraversiamo quindi il centro storico di Massa, prima di risalire verso Castello Aghinolfi e imboccare un'altra strada panoramica, che va percorsa con cautela a causa del traffico.
 La tappa si conclude a Pietrasanta, ""la piccola Atene d'Italia"", patria adottiva di artisti provenienti da tutto il mondo.
 Discreta la disponibilità di acqua, punti di ristoro a Massa, Montignoso, Strettoia."

Tappa n. 5 - Da Pietrasanta a Lucca (lunghezza in km. 32.2)
"Subito dopo Pietrasanta possiamo visitare l'antica Pieve di S. Giovanni, e proseguire in saliscendi tra le colline lucchesi. Dopo la visita al centro storico di Camaiore e all'antica Badia, saliamo verso Monte Magno. Da qui percorriamo la SP1, a tratti molto pericolosa per il traffico veicolare. Risaliti a Piazzano scendiamo nella valle del torrente Contesola e, attraversato il Serchio a Ponte San Pietro, raggiungiamo Lucca.
 Discreta la disponibilità di acqua, punti di ristoro a Camaiore, Monte Magno, Valpromaro, San Macario in Piano"

Tappa n. 6 - Da Lucca ad Altopascio (lunghezza in km. 18.5)
"Tappa pianeggiante dove l'interesse maggiore è rappresentato dai numerosi edifici storici e religiosi che s'incontrano lungo il percorso: la cinta muraria e l'anfiteatro di Lucca, la Pieve di Capannori, la Badia di Pozzeveri, la chiesa di S. Jacopo e il centro storico di Altopascio.
Prestare attenzione nel percorrere un tratto di strada in località Corte Ginori e ai numerosi attraversamenti delle provinciali che incontriamo lungo la tappa.
Fuori dai centri abitati è non è possibile rifornirsi d'acqua."

Tappa n. 7 - Da Altopascio a San Miniato (lunghezza in km 29)
"Nella parte iniziale della tappa percorriamo uno splendido tratto selciato dell'antica Via Francigena.
Superiamo la zona delle Cerbaie, selvaggia e deserta, per poi dirigerci verso Ponte a Cappiano, dove all'interno dell'antico ponte mediceo è stato ricavato un ostello. Da qui attraversiamo un’antica palude ora bonificata, e risaliamo verso l'interessante centro storico di Fucecchio. Superato l’Arno, ne percorriamo l’argine verso San Miniato.
 Acqua e punti di ristoro a Chimenti, Galleno, Ponte a Cappiano e Fucecchio."

Tappa n. 8 - Da San Miniato a Gambassi Terme (lunghezza in km 23.9)
"Tappa splendida, ma impegnativa soprattutto per la mancanza di punti di ristoro.
 Da San Miniato, dopo un'ora di cammino su asfalto, imbocchiamo un percorso di straordinaria bellezza lungo i crinali collinari della Val d'Elsa.
 Sul percorso di Sigerico incontriamo due Submansiones: la Pieve di Coiano, in pessime condizioni, e la Pieve a Chianni, nella cui canonica è stato ricavato un bellissimo ostello.
Gli unici punti di ristoro e di rifornimento idrico sono a Calenzano e una trattoria a 500 m dalla Pieve di Coiano, verso Castelnuovo d’Elsa (fuori dal nostro percorso). Alla Pieve di Coiano c'è una fontanella.

Tappa n. 9 - Da Gambassi Terme a San Gimignano (lunghezza in km 13.4)
"Una breve tappa di trasferimento, comunque interessante per la bellezza dei panorami che circondano la Via Francigena.
Possiamo visitare il Santuario di Pancole, prima di risalire verso il caratteristico abitato di Collemucioli e da qui all'incantevole Pieve di Cellole.
 La giornata può essere dedicata alla visita di San Gimignano, una delle mete più frequentate della Toscana che, se viene raggiunta a piedi, assume un sapore diverso e inedito.
 Rifornimento idrico a Pancole, nessun punto di ristoro lungo il percorso."

Tappa n. 10 - Da San Gimignano a Monteriggioni (lunghezza in km 30.9)
"Una delle tappe più belle della Via Francigena. Usciti da S. Gimignano, dopo un tratto in saliscendi, arriviamo in prossimità di una delle tappe di Sigerico, ad oggi non ancora localizzata con esattezza: Molino d'Aiano.
Proseguiamo verso Badia a Coneo, Gracciano e poi a Strove, con la sua bella Pieve romanica.
Transitiamo dallo splendido complesso di Abbadia a Isola prima di raggiungere Monteriggioni, con la sua inconfondibile corona di torri.
L’acqua e i punti di ristoro sono disponibili solo presso i centri abitati.

Informazioni utili

Sito Ufficiale delle Vie Francigene

Via Francigena in Toscana

Collegamenti in treni e bus:
Berceto - Passo della Cisa
Linea FS Parma-La Spezia stazione Berceto, prontobus per la Cisa (800-977900 entro le 14)
Pontremoli
Linea FS Parma-La Spezia, stazione Pontremoli
Aulla
Linea FS Parma-La Spezia, stazione Aulla
Avenza
Linea FS Roma-La Spezia, stazione Carrara-Avenza
Pietrasanta
Linea FS Roma-La Spezia, stazione Pietrasanta
Lucca
Linee FS Viareggio-Firenze e Aulla-Lucca, stazione Lucca
Altopascio
Linea FS Firenze-Viareggio, stazione Altopascio
S. Miniato
Linea FS Firenze-Pisa-Livorno, stazione S. Miniato
Gambassi Terme
Autolinee SITA (055483651) da Certaldo, Castelfiorentino, Empoli, Firenze, Volterra
San Gimignano
Linea FS Empoli-Siena, stazione Poggibonsi e autobus Train linea 133 per S. Gimignano

Link utili:

Trenitalia

Prontobus per la Cisa

La Francigena Elettrica a Firenze

Mobilità elettrica
Il Comune di Firenze mette a disposizione servizi specifici per i seguenti tre filoni:

1) MOBILITÀ ELETTRICA NELLA CITTÀ DI FIRENZE

Caratteristiche del Servizio:
il servizio è un servizio di car sharing a flusso libero che a partire dal 8 Dicembre 2015 e per tutto il periodo giubilare sarà a disposizione di tutti i pellegrini che visiteranno Firenze (per maggiori delucidazioni in merito visitare il nostro sito: www.sharengo.it) i nostri veicoli sono in grado di poter accompagnare i pellegrini in visita alla citta di Firenze. Di seguito area coperta dal servizio.

Area di copertura del servizio è l’intero territorio del Comune di Firenze.
E’ importante sottolineare che i pellegrini potranno comunque utilizzare i veicoli anche fuori dall’area operativa indicata ma potranno non chiudere la sessione di noleggio fino a che i veicoli prenotati nella citta di Firenze non saranno riportati all’interno dell’area operativa sopra indicata.

Modalità di prenotazione: Iscrivendosi al servizio sul portale www.sharengo.it, scaricando la App. per IOS e ANDROID Sharengo o recandosi presso uffici di promozione turistica del Comune di Firenze e ritirando la smart card potranno successivamente localizzare le macchine (flotta a disposizione 200 veicoli) prenotarle e utilizzarle lasciando il veicolo.

Costo del Servizio: iscrivendosi al servizio il pellegrino dovrà inserire i dati anagrafici estremi della patente di guida e della carta di credito, sarà addebitato l’effettivo utilizzo del veicolo con tariffazione al minuto.

2) MOBILITÀ ELETTRICA DA E/O PER UNA O PIÙ TAPPE DELLA VIA FRANCIGENA

Caratteristiche del Servizio
: Il nostro servizio permetterà ai pellegrini di prenotare la macchina su Firenze scegliendo anche lo stato di carica della batteria. A questo punto il Pellegrino potrà: programmare un viaggio in cui:
- Apre la corsa a Firenze e rientra a Firenze, considerando un autonomia dei nostri veicoli di 130 km (cautelativa) i clienti potranno andare a visitare (senza necessità di ricaricare il veicolo) le seguenti città: Lucca (con veicolo carico), Altopascio, San Miniato, Gambassi Terme, San Gimignano Monteriggioni. Se volesse avere la sicurezza di ricaricare il veicolo con il costo di 20 € giorno contattando i nostri uffici potranno avere un veicolo carico al 100% con Card set a bordo per la ricarica e una Tessera Enel Drive per Caricare le macchine presso le colonnine ENEL sul territorio.
- Apre corsa a Firenze e lascia il veicoli in una tappa della Francigena
I nostri clienti che intendono prendere un veicolo a Firenze e lasciarlo in una delle Tappe della Via Francigena devono chiamare preventivamente il nostro servizio clienti al 0586/1975772 e concordare la data e ora del rilascio starà poi alla nostra struttura logistica organizzare il ritiro del veicolo.

Modalità di prenotazione: Iscrivendosi al servizio sul portale www.sharengo.it, Scaricando la App per IOS e ANDROID Sharengo o recandosi presso uffici di promozione turistica del Comune di Firenze e ritirando la smart card potranno successivamente localizzare le macchine (flotta a disposizione 200 veicoli) prenotarle e utilizzarle lasciando il veicolo (www.sharengo.eu). SOLTANTO NEL CASO DI RILASCIO VEICOLO IN UNA DELLE TAPPE DIVERSE DA FIRENZE E’ FATTO OBBLIGO DI CONCORDARE CON IL SERVIZIO CLIENTI 0586/1975772 DATA E ORA DEL RILASCIO E ACCETTARE IL PAGAMENTO DEL SOVRAPPREZZO PER IL RILASCIO.

Costo del Servizio: iscrivendosi al servizio il pellegrino dovrà inserire i dati anagrafici estremi della licenza di guida e della carta di credito, sarà addebitato  effettivo utilizzo del veicolo con tariffazione al minuto (vedi tabella Tariffe e panali allegata).
EXTRA COSTO PER IL RILASCIO DEL VEICOLO IN UNA DELLE TAPPE DELLA FRANCIGENA (Lucca, Altopascio, San Miniato, Gambassi Terme, Monteriggioni, Siena) 60 € veicolo da aggiungersi al normale costo del noleggio secondo tabella tariffe e penali.

3) MOBILITÀ ELETTRICA TRA DUE TAPPE DELLA VIA FRANCIGENA

Caratteristiche del Servizio:
per gruppi di almeno 20 persone quindi 10 veicoli la nostra società è in gradi di garantire visite guidate con tanto di accompagnatore madre lingua. Per questo è richiesto un coordinamento con la nostra Responsabile Relazioni Turistiche
Daniela Daraba o scrivendo una mail a tourism@sharengo.eu per organizzare il viaggio tra tutte le Tappe della Francigena.

Modalità di prenotazione:
Iscrivendosi al servizio sul portale www.sharengo.it, e contattando il servizio clienti 0586 1975772  tourism@sharengo.eu . I tour saranno attivati soltanto per gruppi di almeno 20 persone.
Costo del Servizio: da definire a seconda della durata del tour e della tipologia di contenuti.

La Francigena Elettrica a Pisa

Mobilità elettrica a Pisa
Attualmente Pisa è in via di messa in esercizio di un servizio di mobilità elettrica integrata, che interesserà sia aspetti di carattere commerciale che turistico.
Tale servizio verrà svolto in parallelo e in collaborazione con quello già presente sul territorio da parte di un partner privato, che ha dato la sua disponibilità a immettere altre decine di vetture sul territorio urbano, oltre al parco già presente e attivo presso l'Aeroporto di Pisa, a disposizione e uso turistico/cittadino.
In questo contesto, che vedrà la sua attivazione nel corso dei prossimi mesi, si può calare un servizio di "mobilità elettrica dolce" ad uso dei pellegrini della via Francigena, che volessero, lungo il loro percorso, fare tappa anche nella città di Pisa.

Caratteristiche del servizio

Il periodo di riferimento individuabile è sicuramente legato a particolari eventi/momenti del Giubileo, che possano richiamare un più ampio "movimento" dei pellegrini sulla via Francigena; tali periodi del servizio possono essere gestiti in collaborazione con le date individuate dal Ministero, e attivati facilmente e in tempo reale attraverso un sistema gestionale della mobilità elettrica, che quindi prevedrà attivazioni speciali per gli eventi del Giubileo.
Date le caratteristiche del servizio di mobilità elettrica della città di Pisa, l'utilizzo di tali mezzi potrà essere effettuato solo nei tratti urbani, con presa in carico dei mezzi all'aeroporto e alla stazione ferroviaria.
Il servizio prevede la possibilità di muoversi liberamente in ogni zona della città, comprese le zone a traffico limitato, inclusi quindi anche i monumenti e le chiese di rilevanza artistica e religiosa presenti in gran numero nel cuore della città stessa.
Le vetture elettriche potranno essere prenotate via WEB e via mobile App su www.pisamo.it: per il Giubileo della Misericordia saranno attivati particolari servizi, utili ai pellegrini per poter accedere più facilmente alla mobilità elettrica della città.

Periodo temporale di validità del servizio

il periodo di riferimento individuabile è legato all’intero periodo del Giubileo della Misericordia.

Modalità di accesso e costi al servizio
Date le caratteristiche del servizio di mobilità elettrica della città di Pisa, l'utilizzo di tali mezzi potrà essere effettuato solo nei tratti urbani, con presa in carico dei mezzi all'aeroporto e alla stazione ferroviaria.
Il servizio prevede la possibilità di muoversi liberamente in ogni zona della città, comprese le zone a traffico limitato, inclusi quindi anche i monumenti e le chiese di rilevanza artistica e religiosa presenti in gran numero nel cuore della città stessa.
Le vetture elettriche potranno essere prenotate via WEB e via mobile App su www.pisamo.it : per il Giubileo della Misericordia saranno attivati particolari servizi, utili ai pellegrini per poter accedere più facilmente alla mobilità elettrica della città.

Il pellegrino che volesse accedere al servizio di mobilità elettrica o di bike sharing dovrà preventivamente iscriversi sul sito al servizio dedicato al Giubileo della Misericordia, tramite form che certifica tale iscrizione. Riceverà in risposta dal sistema un codice particolare, relativo ai servizi per i pellegrini della via Francigena, identificati dal prefisso “VFR- “

Per il servizio di Car Sharing:sul sito il pellegrino potrà scegliere la data di suo interesse per la prenotazione della vettura nella città di Pisa (distinguendo tra Aeroporto e  Stazione ferroviaria come punto di presa in carico della vettura) a questo punto il pellegrino inserirà il codice a lui riservato (es. VFR-123456), e avrà diritto a una prelazione sulle vetture disponibili, potrà prenotarla e pagarla on line via carta di credito, con uno sconto speciale del 40%, valido solo per la data scelta;Il codice potrà essere utilizzato una sola volta per le auto, dopodiché verrà reso inutilizzabile. qualora il pellegrino non avesse prenotato la vettura, potrà comunque recarsi presso gli sportelli di prenotazione vetture elettriche (presenti in aeroporto e Stazione ) e presentare il suo codice riservato per avere diritto allo sconto sulla normale tariffa di utilizzo delle vetture.Servizi aggiuntivi/integrativiAssociando al servizio di car sharing anche quello di bike sharing, per il pellegrino ci sarà quindi la possibilità di muoversi liberamente in ogni zona della città, comprese le zone a traffico limitato, inclusi quindi anche i monumenti e le chiese di rilevanza artistica e religiosa presenti in gran numero nel cuore della città stessa.  E in ulteriore ipotesi, anche di raggiungere con lo stesso veicolo elettrico la tappa della via Francigena più vicina.
Per il Giubileo della Misericordia saranno quindi attivati particolari servizi, utili ai pellegrini per poter accedere più facilmente alla mobilità pulita della città: le vetture elettriche potranno essere prenotate via WEB e via mobile App su www.pisamo.it , mentre  le bici in dotazione al bike sharing potranno essere prelevate via mobile App dedicata, sempre iscrivendosi preventivamente allo stesso servizio.Il pellegrino che volesse accedere al servizio di mobilità elettrica o di bike sharing dovrà preventivamente iscriversi sul sito al servizio dedicato al Giubileo della Misericordia, tramite form che certifica tale iscrizione. Riceverà in risposta dal sistema un codice particolare, relativo ai servizi per i pellegrini della via Francigena, identificati dal prefisso “VFR- “Sempre utilizzando lo stesso codice ricevuto al momento dell’iscrizione al servizio dei pellegrini della via Francigena, lo stesso utente potrà utilizzarlo per prelevare dalle rastrelliere una bici del servizio bike sharing, tale codice potrà essere riutilizzato più volte, e in modo gratuito, utilizzando la App dedicata al bike sharing, necessaria allo sblocco delle bici dalle rastrelliere.