Sei in Home / Idee di viaggio / Città d'Arte / Trento

Trento

Architettura e arte, musei e natura, fanno di Trento una splendida meta di viaggio.
Capoluogo di provincia e della regione autonoma, questa città del Trentino Alto Adige ha una lunga e ricca tradizione che la lega ad alcuni dei momenti più importanti della storia dell'Italia.

Storia
Trento è sorta in epoca romana ai piedi dello sperone roccioso del Doss Trento che si erge sulla riva destra del fiume Adige e su cui oggi troneggia il Mausoleo a Cesare Battisti. L'antico nucleo della città venne trasferito sulla sponda opposta del fiume e in età medievale le venne costruita attorno un'imponente cinta muraria. Intorno all'anno Mille, imperatore del Sacro Romano Impero, Corrado II, creò il Principato vescovile di Trento e la città fu a lungo un centro religioso di notevole importanza. Tant'è che qui ebbe luogo il famoso Concilio di Trento che dette il via alla Controriforma. E fu proprio il Cinquecento il secolo d’oro di Trento, grazie ad alcuni vescovi che promossero la costruzione di nuovi edifici e chiese.Nell'Ottocento la città fu oggetto di un'aspra contesa tra le truppe napoleoniche e l'impero asburgico e solo nel 1919, alla fine della prima guerra mondiale, Trento passò all'Italia.

Cosa vedere
Senza dubbio il centro politico, religioso e monumentale della città è la piazza del Duomo su cui si affacciano splendidi palazzi nobiliari affrescati come le “Case Cazuffi-Rella. In questa piazza, in cui fu sepolto S. Vigilio, sorge l'omonimo Duomo di San Vigilio, in stile romanico, edificato nel 1212 per volere del vescovo Federico Vanga e in cui si tennero tutte le sedute formali del Concilio di Trento. Il palazzo Pretorio e la merlata Torre Vanga del XIII sec. formano assieme al Duomo un complesso spettacolare che domina la piazza, ornata anche dalla settecentesca fontana del Nettuno. Spettacolo per la vista poi il Castello del Buonconsiglio, composto da una serie di edifici di epoca diversa. Il castello, residenza dei vescovi di Trento dal XIII fino alla fine del XVIII secolo, oggi ospita diversi musei.Notevoli sono anche i palazzi in stile rinascimentale-veneto e con le facciate affrescate che sorgono nell'elegante Via Belenzani. Due edifici caratteristici, entrambi del ‘500 sono la chiesa di S. Maria Maggiore, in marmo rosso, e il palazzo Tabarelli sulla cui facciata sono scolpiti 22 profili di personaggi storici locali. Da visitare infine il Palazzo Pona Geremia del sec. XV con la scenografica facciata, decorata da affreschi raffiguranti episodi di vita della città e miti, e la Chiesa di Sant'Apollinare (XIII sec.) eretta ai piedi del Doss Trento, presso l'antico borgo di Piedicastello.  

Cosa fare
Sede di un'importante Università, Trento è una città piena di giovani con la vita tipica delle città universitarie. Eventi culturali, mostre, concerti, vernissage, reading e aperitivi sono all'ordine del giorno. Tanti poi i musei da visitare: dalle varie sedi del complesso museale provinciale, alle Gallerie di Piedicastello, dal Museo storico della guerra a quello dell'aeronautica, passando per il Museo diocesano tridentino e il Mart. Un'ampia scelta culturale che va dall'arte contemporanea a quella moderna, passando per l'archeologia e l'arte sacra.

Da non perdere
Assolutamente immancabile una visita agli altri Castelli della Provincia di Trento che assieme al Castello del Buonconsiglio rendono questa zona del Trentino Alto Adige un territorio quasi fiabesco: Castello di Stenico, Castel Thun e Castel Beseno. Tutti sono sedi del complesso museale provinciale del Castello del Buonconsiglio. Da non perdere infine nel periodo natalizio un giro tra le bancarelle del mercatino di Trento e magari una visita in quelle degli altri mercatini del Trentino Alto Adige

 

 

Informazioni utili


Come arrivare
In aereo
Trento possiede un proprio aeroporto aperto solo al traffico di piccoli aerei da turismo. 
Per informazioni:
Aeroporto di Gianni Caproni
  tel: + 39 0461 930 002. 
Gli aeroporti internazionali più vicini alla città sono quelli di Verona  (90 km), Brescia  (165 km), Venezia  (155 km), Treviso  (130 km), Milano  (250 km), Bergamo  (200 km) e Bologna  (225 km). 
L'aeroporto di Bolzano invece è collegato giornalmente con Roma.

In treno
Trento è situato nell'asse ferroviario del Brennero, crocevia tra città come Verona e Innsbruck, in Austria, passando per Bolzano, Vipiteno e la Val d'Isarco, la Valle dell'Adige e raggiungendo così anche le maggiori località sciistiche delle Dolomiti e delle Alpi orientali. 

Per informazioni e orari


In bus

Trento è collegata a tutte le località della provincia da un efficiente servizio di pullman di linea che consente a chi non dispone di un proprio mezzo di trasporto di raggiungere comodamente qualsiasi località del Trentino.