Sei in Home / Idee di viaggio / Arte e storia / Le Fontane di Roma

Le Fontane di Roma

Per i turisti che visitano Roma, le antiche fontane di Piazza di Spagna, Piazza Navona, quella di Trevi e molte altre, sono ancora oggi oggetto di stupore o di ammirazione.
Fontana di TreviSingolare e duraturo nel tempo è il rapporto dei romani con l'acqua. Un rapporto che si palesa proprio nella maestosità delle fontane capitoline. Per i Romani l’acqua era un dono degli dei e ogni fonte aveva un nume tutelare, le ninfe. Un'importanza fissata da molte leggende come quella per cui la ninfa Egeria fu amante e moglie di uno dei sette re di roma, Numa Pompilio.

L'acqua, necessaria alla vita e garanzia d'igiene, era l'elemento centrale della socialità dell'antica Roma che si incontrava alla terme. 

Negli anni a venire l'abbondanza di acqua del territorio laziale, incanalata negli acquedotti, divenne l'occasione per manifestare il potere temporale della Chiesa di Roma, i cui reggenti, a vario titolo, proprio attraverso le fontane la abbellirono imprimendo il loro marchio sulla città.
Tra queste la Fontana della Barcaccia in Piazza di Spagna, davanti alla Scalinata di Trinità dei Monti, è opera del padre di Gian Lorenzo Bernini, Pietro, che la costruì tra il 1627 ed il 1629. La forma di barcone forse ricorda una barca lì ritrovata in seguito a una inondazione del fiume Tevere.
Poco distante, a Piazza Barberini, si trova la Fontana del Tritone del 1643. Fu realizzata da Bernini figlio e abbellita con quattro delfini che sorreggono un Tritone che soffia l'acqua da una conchiglia.

Tra le fontana più famose di Roma c'è quella dei Quattro Fiumi. Così chiamata perchè rappresentante i quattro continenti allora conosciuti attraverso i loro fiumi più importanti: il Danubio, il Gange, il Rio della Plata e il Nilo, quest'ultimo velato perchè non se ne conosceva l'origine delle sorgenti. Ideata da Gian Lorenzo Bernini e posta al centro dell'antico Stadio di Domiziano, l'odierna Piazza Navona, fu realizzata dagli allievi dell'artista.

La monumentale Fontana di Trevi è frutto di successivi interventi, compreso quello di Gian Lorenzo Bernini, ma il suo completamento si deve a Nicola Salvi e Giuseppe Pannini, che ne concluse l'opera tra il 1732 e il 1766. Al centro si trova una grande statua del dio Oceano su un cocchio a forma di conchiglia trainato da due cavalli governati da tritoni. Ai lati della divinità si possono ammirare le statue di “Salubrità” e “Abbondanza”.
La Fontana delle Naiadi a piazza della Repubblica ha una figura maschile al centro, il Glauco, che stringe un delfino, ma è chiamata così per le statue bronzee e nude delle Naiadi che la circondano. Opera di Mario Rutelli, fu inaugurata nel 1914;

Meno conosciuta è la Fontana di piazza Sant’Eustachio, vicino al Pantheon. Di epoca imperiale romana, apparteneva al complesso delle Terme di Nerone, scolpita nel granito, è stata posizionata accanto al Senato della Repubblica nel 1987, per l'anniversario della Costituzione della Repubblica Italiana.
Piccola, in un luogo raccolto, al limitare dell'antico ghetto ebraico, in piazza Mattei, è la cosiddetta Fontana delle Tartarughe realizzata su progetto di Giacomo Della Porta. Elegante manufatto in marmo e bronzo con al centro gli efebi che rovesciano l'acqua da quattro delfini in altrettante conchiglie e che con le mani sorreggono quattro tartarughe, da cui il nome.

Informazioni utili

Come muoversi a Roma

Tram metro autobus

La rete di trasporto pubblico con le linee di metropolitana A e B, i tram e gli autobus permettono di raggiungere in poco tempo tutte le maggiori attrazioni turistiche di Roma.
Con Roma Pass si usa il trasporto pubblico per 3 giorni consecutivi, oltre ad usufruire per lo stesso periodo varie agevolazioni in musei, attrazioni turistiche, negozi, teatri.


Linee turistiche
110 OPEN TURISTICO: raggiunge le mete di principale interesse storico e artistico della città  www.trambusopen.com 

ARCHEOBUS:  visita del centro storico romano  fino al Parco dell’Appia Antica  www.trambusopen.com 

ROME OPEN TOUR
Una splendida visione panoramica della città dall’alto dei bus turistici a due piani. www.theopentour.com/rome