Sei in Home / Idee di viaggio / Arte e storia / Grand Tour della cultura attraverso i luoghi più suggestivi del nord e centro Italia

Grand Tour della cultura attraverso i luoghi più suggestivi del nord e centro Italia

Al primo posto nel mondo per numero di siti riconosciuti Patrimonio dell'Umanità dell’Unesco, l’Italia è una destinazione senza eguali quando si tratta di storia e cultura. Lo sapevano bene i giovani rampolli europei che tra il tardo ‘600 e l’800 si dedicarono al “Grand Tour” tra le bellezze d’Europa: il momento saliente del loro viaggio di accrescimento culturale e diletto era proprio il Bel Paese. Se dovessimo ripercorrere oggi un Grand Tour della cultura, le tappe obbligatorie sarebbero davvero numerose. Per cominciare partiamo dal nord e centro Italia, quindi proseguiremo verso sud.

Milano


Galleria Vittorio Emanuele II, Milano

Galleria Vittorio Emanuele II, Milano

È una città moderna e cosmopolita, allo stesso tempo ricca di testimonianze storiche e luoghi d’arte: il suo splendido Duomo, simbolo della città, la Basilica di Sant'Ambrogio, la Chiesa di Santa Maria delle Grazie che custodisce un’opera sublime come il celebre Cenacolo di Leonardo Da Vinci, e i musei, tra cui spiccano la Pinacoteca di Brera, il Museo del Novecento e la Pinacoteca Ambrosiana. A meno di un’ora dal centro di Milano, meritano una tappa Pavia, con il Castello Visconteo, il Duomo, il Ponte Coperto e la Certosa, e Bergamo, con il suo borgo medievale adagiato sui colli abbracciato dalle Mura Venete (anch’esse Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco).

Torino


Torino

Torino

Capitale dell’antico Ducato di Savoia, oggi come allora Torino attira i visitatori per le piazze e i palazzi eleganti, come Palazzo Reale, Palazzo del Governo e Palazzo Madama, le maggiori delle residenze sabaude proclamate Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco (insieme, tra le altre, al Castello del Valentino e alla villa della Regina), la Cattedrale di San Giovanni Battista del XV secolo che conserva la Sacra Sindone e i musei, tra cui il prestigioso Museo Egizio (secondo solo al museo de Il Cairo) e il Museo del Cinema, racchiuso nella Mole Antonelliana.

Aosta e i castelli


Castello di Saint-Pierre

Castello di Saint-Pierre

Nel cuore della Valle d’Aosta, incorniciata tra le montagne, Aosta racchiude molti luoghi di interesse culturale e storico di epoca romana (non a caso è chiamata la “Roma delle Alpi”), come il Teatro Romano e l’Arco d’Augusto. La regione è inoltre disseminata di castelli affascinanti (se ne contano oltre 130) con interessanti collezioni museali al loro interno: tra questi il Castello di Saint-Pierre, il Castello di Verrès e il Castello Savoia a Gressoney-Saint-Jean. Senza dimenticare il Forte di Bard, che ospita esposizioni di arte antica e moderna e mostre temporanee.

Genova


Piazza De Ferrari, Genova

Piazza De Ferrari, Genova

Con il suo passato illustre di Repubblica Marinara, Genova vanta un centro storico tra i più estesi d’Europa, distribuito su un dedalo di piazze e stretti vicoli (i caruggi). Dominano il centro storico architetture religiose antiche, come la Cattedrale di San Lorenzo e la Basilica di San Siro, e palazzi cinquecenteschi. L’insieme delle cosiddette “Strade Nuove” e “Palazzi dei Rolli” – un gruppo di edifici nobiliari di epoca tardo-rinascimentale e barocca che ospitarono illustri viaggiatori del Grand Tour – godono dell’ambito riconoscimento di Patrimonio dell’Unesco.

Verona


Arena e Palazzo Barbieri, Verona

Arena e Palazzo Barbieri, Verona

È per antonomasia la “città dell’amore”, ma oltre al mito di Romeo e Giulietta offre molto di più: a partire dal suo centro storico traboccante di arte e siti archeologici, come l’Arena, simbolo inconfondibile della città, il Teatro Romano e le mura romane, le piazze e i palazzi di epoca scaligera. Un tour di Verona all’insegna della cultura non può non fare tappa a Vicenza, Patrimonio Unesco grazie alle prestigiose opere del Palladio, a Padova, tra torri medievali, piazze signorili e siti museali (prima fra tutti la Cappella degli Scrovegni affrescata da Giotto), e Mantova, città d’arte legata all’eredità dei Gonzaga, tra i migliori esempi di Rinascimento italiano.

Venezia


Venezia

Venezia

Capitale millenaria della Repubblica di Venezia, riconosciuta all’unanimità come una delle città più romantiche al mondo, la “Serenissima” ha un centro storico straordinario, Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco insieme alla sua laguna. Tanti sono gli spunti che soddisfano la fame di cultura, a partire da Piazza San Marco con la Basilica, il Campanile e il Palazzo Ducale, senza tralasciare la Basilica di Santa Maria della Salute, la Basilica di Santa Maria Gloriosa dei Frari, le sinagoghe del ghetto ebraico, i tanti palazzi affacciati su canali, campi (le piazze) e calli (le vie veneziane) e l’estesa rete dei Musei Civici (tra cui, oltre a Palazzo Ducale, anche Museo Correr, Ca’ Rezzonico, Ca’ Pesaro e Palazzo Mocenigo).

Trieste


Castello di Miramare, Trieste

Castello di Miramare, Trieste

Città di confine dal passato asburgico, Trieste è un crocevia di culture dalla spiccata identità mitteleuropea. Elegantissime le sue piazze – prime fra tutte Piazza Unità d'Italia – e raffinati i suoi palazzi, oltre alle sua interessante commistione di architetture religiose cattoliche, ortodosse ed ebraiche. Alle porte della città si trovano castelli maestosi, come il famoso Castello di Miramare. Con pochi chilometri dalla città si raggiungono Aquileia, con le sue rovine romane, bene protetto dall’Unesco insieme a Palmanova, racchiusa da mura e dalla curiosa pianta a forma di stella, e Udine, con il suo Castello e le architetture medievali.

Bologna


Basilica di San Petronio, Bologna

Basilica di San Petronio, Bologna

Bologna è una importante città d’arte e di cultura: dal 2006 "città della musica" UNESCO, ospita l’Università più antica del mondo occidentale e sfoggia un centro storico fatto di piazze, torri (i monumenti simbolo della città) e lunghi portici. Salotto della città è Piazza Maggiore, dove si affacciano la Basilica di San Petronio ed eleganti palazzi storici. Da Bologna il tour culturale può proseguire a Parma, Capitale della cultura 2020, e andare alla scoperta di altri straordinari luoghi di cultura Patrimonio Unesco della zona: la vicina Modena, con la Cattedrale, la Torre Civica (la "Ghirlandina") e la Piazza Grande, Ravenna, con i suoi capolavori d’arte paleocristiana e bizantina, e Ferrara, città del Rinascimento con il suo celebre Castello e le “Delizie estensi”.

Firenze


Duomo di Firenze

Duomo di Firenze

Culla del Rinascimento, città d’arte e di storia dal patrimonio immenso, Firenze è una città di bellezza impareggiabile, dove è inevitabile innamorarsi del suo centro storico maestoso, riconosciuto patrimonio dell’Unesco – Piazza della Signoria, Ponte Vecchio, Piazza del Duomo, Santa Maria Novella – con i meravigliosi tesori delle Gallerie degli Uffizi e la Galleria dell’Accademia. Un tour culturale nei dintorni non può non fare tappa anche a Siena, il cui centro storico è anch’esso patrimonio Unesco, Pisa con la celebre Piazza dei Miracoli, Arezzo, un vero museo a cielo aperto, e San Gimignano, la "città delle cento torri".

Assisi


Basilica di San Francesco d'Assisi

Basilica di San Francesco d'Assisi

La città che ha dato i natali a San Francesco e Santa Chiara, Assisi è una cittadina medievale tra le più suggestive dell’Umbria, dall’atmosfera spirituale e un fascino senza tempo: sul borgo troneggia la Rocca Maggiore con le sue mura possenti, la Basilica di San Francesco (al suo interno Il Ciclo della Vita di San Francesco di Giotto), il Palazzo del Capitano del Popolo e la Torre del Popolo. In Umbria, consigliamo si proseguire il grand tour dedicato alla cultura verso Perugia, piccolo gioiello di tesori artistici e monumentali, quindi poco più a nord, a Gubbio, altro borgo caratteristico tra i meglio conservati della regione, e verso sud, a Spoleto, la “scoperta più bella in Italia” per Herman Hesse, e Orvieto, famosa per lo straordinario Duomo gotico e la città sotterranea.